9/4/2020

È cruciale intraprendere il percorso di ridefinizione dell’architettura della disciplina europea sulla gestione collettiva del risparmio. Il ruolo strategico dei fondi e le proposte di Assogestioni

 
9/4/2020

di Roberta D’Apice, direttore del settore legale di Assogestioni

 

Tra i presupposti – ma anche tra gli obiettivi – della Capital Market Union (Cmu) rientra l’istituzione di un codice unico di norme che possa sistematizzare le numerose riforme che negli ultimi anni sono state effettuate nella disciplina dei mercati finanziari. In tale contesto, la riorganizzazione della disciplina europea sulla gestione collettiva del risparmio dovrebbe costituire un passaggio fondamentale per contribuire alla creazione della Cmu e per salvaguardare la competitività del settore del risparmio gestito.

 
31/3/2020

Quando nel mese di giugno del 2017 la Commissione europea pubblicò la sua proposta di regolamento per la creazione di un prodotto pensionistico individuale paneuropeo, si iniziò a sperare che, anche per la previdenza individuale, fosse finalmente arrivato il momento di fare il grande il salto.

La Commissione europea, infatti, basandosi sui risultati di uno studio da essa commissionato e facendo leva sulle valutazioni dell’Eiopa, aveva proposto di creare un prodotto di previdenza individuale non occupazionale ad adesione volontaria dotato di un “passaporto europeo” che diversi provider (asset manager, imprese di investimento, assicurazioni, etc.) potevano offrire ai risparmiatori su base transfrontaliera, agevolando anche i mobile worker attraverso specifiche disposizioni sulla portabilità.

 
30/3/2020

È disponibile il nuovo numero di FocusRisparmio, il bimestrale edito da Assogestioni. Nell’edizione di aprile-maggio fari accesi sull’evoluzione della normativa italiana ed europea con le analisi di Assogestioni e sugli effetti dell’emergenza sanitaria sui mercati con gli approfondimenti a cura dei gestori di fondi. 

Di seguito, una selezione di alcuni dei principali articoli:

 

REVISIONE MIFID, UNA STRADA VERSO NUOVE OPPORTUNITÀ 

L’Europa ha lanciato la consultazione sulla revisione della disciplina MiFID. L’obiettivo è duplice: promuovere la partecipazione ai mercati dei capitali e la tutela degli investitori. Tra le proposte di Assogestioni, semplificare l’accesso a prodotti semplici come gli UCITS e ampliare la categoria degli investitori professionali (a pagg. 16-17)

 

Pir
27/3/2020

I Piani individuali di risparmio a lungo termine (Pir) introdotti dalla legge di bilancio 2017 e integrati con il decreto fiscale collegato alla legge di bilancio 2020 per sostenere l’economia reale hanno riscosso successo presso i risparmiatori italiani, imponendosi come una forza di crescita del sistema imprenditoriale del Paese e come una fonte di finanziamento alternativa al canale bancario per lo sviluppo delle piccole e medie imprese (Pmi) quotate.

I vincoli di investimento e i limiti di concentrazione previsti dalla normativa esistente hanno consentito ai Pir di funzionare bene all’interno di portafogli liquidi, tipicamente appannaggio di una clientela retail, contenendo il rischio insito negli investimenti in Pmi quotate e tarandolo a un livello adeguato alle esigenze dei risparmiatori persone fisiche, che trovano nel fondo aperto e di pronta liquidabilità lo strumento di investimento di elezione.

 
22/3/2020

Le SGR possono proseguire a lavorare in continuità con le precedenti disposizioni che avevano accolto la richiesta presentata da Assogestioni alle competenti strutture del MEF e della Banca d’Italia. Lo stabilisce il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 marzo 2020, già pubblicato in Gazzetta Ufficiale, che dispone nuove misure restrittive per l'emergenza sanitaria.

 

Esplora

Dati e ricerche
L'Ufficio Studi fornisce analisi e rapporti di dettaglio sul mercato italiano del Risparmio Gestito
Audizioni e Consultazioni
Tutte le risposte di Assogestioni alle consultazioni delle autorità di vigilanza nazionali e europee.
Il Tuo Capitale Umano
L'industria del Risparmio Gestito incontra, presso le principali Università del Paese, neolaureati e laureandi cui illustrare le opportunità lavorative offerte dalle principali società del settore