30/7/2020

La Commissione ha replicato ai quesiti dell’Associazione, confermando l’ammissibilità delle soluzioni prospettate: i chiarimenti potranno aiutare a porre rimedio agli effetti della Brexit

 
30/7/2020

Con la lettera del 30 luglio 2020 n. 3703, la COVIP ha risposto ai quesiti dell’Associazione in tema di mandati di gestione a seguito della Brexit, confermando l’ammissibilità delle soluzioni prospettate e condivise anche da Assofondipensione.

La Commissione ha infatti chiarito che:

 
27/7/2020

Giugno attesta lo stato di salute del risparmio gestito italiano, già certificato dalle raccolte di aprile e maggio. Cinque miliardi di euro di sottoscrizioni sotto la spinta dei fondi aperti (+4,4 miliardi) portano il saldo da inizio anno in territorio positivo.

Il saldo provvisorio del sistema relativo al I semestre dell’anno, periodo caratterizzato dalle incertezze dovute all'emergenza sanitaria, risulta positivo per 455 milioni grazie alla raccolta preliminare del II trimestre che supera i 12,5 miliardi.

Cresce il patrimonio gestito a quota 2.239 miliardi grazie all'effetto combinato della raccolta e dell’attività di gestione. Oltre ai fondi aperti, segnano uno slancio in termini di raccolta gli azionari (+2,1 miliardi) e i bilanciati (+187 milioni).

 
15/7/2020

L’ampiezza, la qualità, la fruibilità e l’affidabilità delle informazioni relative a tematiche ambientali, sociali e di governance costituiscono elementi fondanti per poter affrontare con successo la transizione verso un modello economico più sostenibile.

Un percorso reso necessario dal crescente interesse degli investitori finali verso le tematiche di sostenibilità, e dai maggiori obblighi normativi e informativi (disclosure) previsti per gli operatori finanziari all’interno del pacchetto sostenibilità Ue, che impongono una revisione degli obblighi informativi anche per le Sgr. È quanto si legge nella risposta di Assogestioni alla consultazione sulla non-financial reporting directive (NFRD).

 
9/7/2020

Quando si parla di «Diversity» si è portati a pensare immediatamente ai riflessi della differenza di genere. Che è certamente fondamentale e rappresenta una tendenza di sviluppo e sensibilizzazione in atto da tempo e che si sta rafforzando anche dopo la pandemia. Ma nella valutazione delle scelte di investimento dei risparmiatori è importante non sottovalutare gli impatti delle differenze economiche, sociodemografiche, culturali, familiari e relative agli stili di vita, che hanno un forte peso specifico nelle decisioni di investimento delle famiglie italiane.

 
Pir
6/7/2020

Fornire le Sgr di una guida per svolgere i «compiti a casa» in tempo, così da approntare tutta la documentazione necessaria per partire con il lancio dei Pir alternativi quando il DL Rilancio sarà convertito in legge (necessariamente entro il prossimo 18 luglio).

È con questo spirito che Assogestioni ha pubblicato una circolare con indicazioni operative per le associate, al fine di consentire alle Sgr di avviare tempestivamente i procedimenti con le autorità di vigilanza sulla base di una documentazione contrattuale e di offerta che sia fin da subito conforme alle disposizioni introdotte dall’art. 136 del decreto “Rilancio”.

 

Esplora

Dati e ricerche
L'Ufficio Studi fornisce analisi e rapporti di dettaglio sul mercato italiano del Risparmio Gestito
Audizioni e Consultazioni
Tutte le risposte di Assogestioni alle consultazioni delle autorità di vigilanza nazionali e europee.
Il Tuo Capitale Umano
L'industria del Risparmio Gestito incontra, presso le principali Università del Paese, neolaureati e laureandi cui illustrare le opportunità lavorative offerte dalle principali società del settore